Twenty19 - culturapp - nature passport


#1

Matera Capitale Europea della Cultura nel 2019 rappresenta un’occasione unica per far conoscere le bellezze della Basilicata attraverso il collegamento di luoghi di interesse culturale, archeologico, storico, artistico e ambientale. L’obiettivo è quello di stimolare la partecipazione attiva dei soggetti privati e pubblici nelle politiche legate all’accoglienza in modo da costruire un’offerta turistica sostenibile e integrata, con la messa a sistema di azioni di valorizzazione dell’intero patrimonio paesaggistico e culturale lucano. Attraverso la creazione di “App” utili per i turisti e la realizzazione di un “Passaporto” per far conoscere la natura, in grado di garantire la conoscenza del territorio e l’offerta culturale e ambientale.


#2

sono già disponibili queste app o è una idea in embrione?


#3

Da sviluppare se Fondazione e APT prendono in considerazione l’idea progettuale


#4

Ciao @MARIO , e benvenuto!

L’idea di mettere in rete le realtà locali e le loro iniziative è complessa, ma molto stimolante! Poi considerando che parte dall’interazione e dalla collaborazione è perfetta per questa Community.

Riesci a strutturare il tuo progetto seguendo la Scheda di Progetto, così da farci capire meglio di cosa si tratta? E magari invitando ad iscriversi qualche referente di altri enti con cui vorresti collaborare?

A presto! :wink:


#5

Iniziativa complessa ? Una sfida per Matera una sfida per la Basilicata una sfida per il 2019 !


#6

Sisi, infatti a noi la complessità piace :wink:


#7

Che non sia solo un logo
https://goo.gl/images/uyb88n
Comunque inizio a sviluppare l’idea progettuale.
A presto


#8

A chi posso inviare la scheda di progetto ?


#9

Ciao @MARIO, puoi condividerla qui! L’idea della community online è di avere uno spazio nel quale si possa discutere apertamente dei progetti, migliorarli insieme!


BASILICATA TWENTY19 - Culturapp - Nature Passport
#10

Ok, fatto
M


#11

Un progetto interessante coniugare Natura e Cultura, con lo slogan del New York Times “Vai in Basilicata prima che la scopra il mondo” preservare l’unicità, perchè solo con l’unicità puoi attrarre il visitatore.


#12

Può dare un’occhiata all’idea progettuale completa sull’altro post basilicata - twenty19 - culturapp - nature passport
MM


#13

L’idea progettuale completa sull’altro post basilicata - twenty19 - culturapp - nature passport


#14

#15

secondo me prima vi sbrigate ad elaborare la app, meglio e’


#16

Trattasi di idea progettuale, bisognerebbe cantierizzarla. Abbiamo chiesto all’APT ma ancora attendiamo risposta, vediamo anche con la Fondazione.


#17

1. Chi sei? Dicci qualcosa di te.:
Mi occupo di istruzione, formazione e politiche del lavoro…
Impegnato nel volontariato a difesa dell’ambiente e della biodiveristà. Particolarmente interessato alla realizzaione delle attività legate al binomio “Natura & Cultura” per lo sviluppo della Basilicata.

2. Raccontaci il tuo progetto: cosa vuoi fare?
Matera Capitale Europea della Cultura nel 2019 rappresenta un’occasione unica per far conoscere le bellezze della Basilicata attraverso il collegamento di luoghi di interesse culturale, archeologico, storico, artistico e ambientale. L’obiettivo è quello di stimolare la partecipazione attiva dei soggetti privati e pubblici nelle politiche legate all’accoglienza in modo da costruire un’offerta turistica sostenibile e integrata, con la messa a sistema di azioni di valorizzazione dell’intero patrimonio paesaggistico e culturale lucano. Attraverso la creazione di “App” utili per i turisti e la realizzazione di un “Passaporto” per far conoscere la natura, in grado di garantire la conoscenza del territorio e l’offerta culturale e ambientale.

3. Quali sono le attività necessarie a realizzare il tuo progetto? Prova a metterle in fila
La Basilicata si presenta come territorio a bassa antropizzazione, con una densità di circa 56 abitanti per km2 e con un un immenso patrimonio naturalistico ricco di biodiversità con due Parchi nazionali (Pollino e Appennino Lucano Val d’Agri-lagonegrese), tre Parchi regionali (Murgia Materana, Gallipoli Cognato e Vulture), due oasi del WWF (Policoro e Pignola), circa una cinquantina tra aree SIC, ZPS e IBA, vaste aree ricoperte da boschi. Insistono, inoltre, due siti Unesco, 131 centri storici, quattro parchi letterari, due osservatori astronomici, aree archeologiche, pinacoteche, circuiti museali e castelli di elevato valore culturale. A tutto questo fanno da cornice le tradizioni folkloristiche, i riti arboresi, i riti sacri, la gastromonia tipica, le sagre, le rassegne e i festival. Nonché i grandi attrattori come il Volo dell’Angelo, il Volo dell’Aquila e i ponti tibetani.
Il progetto, pertanto, intende costituire un elenco di proposte di fruizione turistica presentate dai vari operatori del settore, in un’ottica di destagionalizzazione dei flussi e anche in vista di Matera 2019 - Capitale europea della Cultura. Un appuntamento importante cui dedicare la giusta attenzione . I servizi possono riguardare, ad esempio, la fruizione di itinerari slow nella natura incentrati su percorsi di conoscenza del patrimonio naturalistico, associato alle principali produzioni agroalimentari del territorio; la valorizzazione della tradizione enogastronomica locale, intesa anche come espressione dell’identità dei luoghi e delle comunità; la realizzazione di attività legate a saperi e mestieri della tradizione; performance artistiche incentrate sull’intreccio tra natura, enogastronomia e arte e, più in generale, tutte quelle attività esperienziali in grado di promuovere uno stile di vita sano all’insegna della natura, della cultura e della tradizione enogastronomica.
Perseguire il rafforzamento della Rete in modo da delineare strategie di sviluppo locale trasversali ed intersettoriali in modo da interagire con le realtà produttive e turistiche, attraverso:

  1. la creazione di " CULTURAPP" , ovvero di un’App aggiornato con delle applicazioni tili e creative per viaggiatori e visitatori per trovare servizi, luoghi di attrazione e di interesse;
  2. il rilacio di un strumento tipo Passaporto per la natura “ NATURE PASSPORT ”, in grado di garantire la conoscenza e l’offerta culturale e naturalistica all’interno dei sistemi di affluenza turistica. Il Passaporto rappresenta uno strumento innovativo che mira a promuovere la scoperta di siti e luoghi di interesse naturale e culturale , fornedo al turista un quadro completo su quali strutture, percorsi, siti, iniziative vengono svolte nel 2019.
    Nell’“App” e nel “Libretto” saranno fornite indicazioni di esercizi commerciali, ristoranti tipici, osterie, alberghi, B&B, strutture sportive, ippiche, produttori/rivendite di prodotti tipici, artigianato artistico, con l’obiettivo di far conoscere oltre alle bellezze paesaggistiche e culturali anche la gastronomia locale. L’iniziativa progettuale mira ad incentivare il turismo intelligente e a creare un tipo di economia basata sul rispetto della natura e della biodiversità da rendere possibile con la collaborazione della Fondazione Matera-Basilicata 2019 , APT, Enti Parco, Musei ecc.
  3. Il turista visitatore viene invitato ad effettuare in un anno solare in Basilicata la visita di almeno TWENTY (20) percorsi o 19 percorsi tra culturali o naturali e viceversa (consumando pasti, acquistando prodotti tipici, pernottando . . .) e a collezionare i timbri della rete aderente: siti archelogici, musei, pinacoteche, centri storici, parchi naturali, Oasi, Cras, manifestazioni culturali, eventi ecc. e quant’altro visitato.
    Coloro che completeranno le visite nel corso del 2019 e mostreranno il libretto con almeno 20/19 timbri riveranno un premio e la targa di "INTELLIGENT TOURIST - BASILICATA TWENTY19.
    Chiaramente l’iniziativa è replicabile per gli anni successivi. al twenti19.
  4. Il principale obiettivo è quello itrato sulla tutela del territorio con iniziative per la conservazione della biodiversità, del patrimonio naturalistico e culturale, al fine di promuovere attività turistiche perseguendo un’integrazione fra ambiente, natura, cultura, produzioni tradizionali, produzioni artigianali e agroalimentari.
  5. Far conoscere la Basilicata, nella prospettiva di Matera 2019, attraverso l’avventura e la scoperta dei paesaggi, trekking, escursioni, passeggiate a cavallo, sport all’aria aperta, arrampicate, cicloturismo, canyoning, rafting, ecc., rappresenta una vera occasione per coniugare le politiche ambientali e culturali quali fattori importanti di integrazione sociale e innovazione al fine di promuovere un perfetto turismo sostenibile. Anche attraverso la creazione di un’App da sviluparsi che sarà concessa gratuitamente ai turisti e visitatori.
  6. Altro obiettivo è quello di sviluppare un turista integrato e avanzato, attraverso un sistema di supporto alla gestione del settore turistico con un’organizzazione basata sulla conoscenza intelligente con sistemi, multimediali, tecnologia web e telefonia mobile.

4. A chi è destinato il tuo progetto?
Turisti delle diverse fasce e qualità (seniores, famiglie, scolaresche, altri gruppi organizzati, escursionisti, naturalisti ecc.), interessati alla natura, cultura, gastronomia e tradizioni, al fine di poter costruire un economia alternativa. Poiché turismo ambientale e industria culturale rappresentano ancora una nicchia del mercato, Matera 2019 potrebbe sicuramente rilanciare queste attività a beneficicio di una ricchezza diffusa, legata spesso ad aree della Basilicata che non hanno alternative di sviluppo industriale e che, se dovesse essere associata ad un aumento dell’offerta di produzioni tipiche o di eventi, aumenterebbe la capacità di fatturato a favore di aziende agricole, agriturismi, tour operator, Bed e Breakfast e aziende dell’artigianato artistico.

5. Chi parteciperà? Chi stai cercando per realizzarlo?
I possibili partner, rispetto all’idea progettuale e ai target di riferimento possono essere:

  • Operatori turistici, Associazioni di categoria (agricoltori, artigiani, albertatori, ristoratori ecc.), associazioni non-profit, e altri soggetti economici e sociali del territorio;
  • Pubbliche amministrazioni ed Enti non pofit (Fondazione Matera Basilicata 2019, Mibac, Ministero dell’Ambiente, Regione, Province, APT, Comuni, Enti Parco, Federparchi, Associazioni ambientaliste, Associazioni culturali Pro-loco ecc.

6. Quanto costa il tuo progetto? Di cosa hai bisogno per realizzarlo?
Non ho idea rispetto ai costi, bisognerebbe strutturare un progetto esecutivo ed elaborare un businnes plan. Il progetto si potrebbe realizzare con le risorse umane provenienti dal team della Fondazione Basilicata-Matera2019, con il supporto dell’APT, del volontariato ambientale, culturale e sociale.

7. Hai già un’idea di dove trovare le risorse economiche necessarie? Hai già qualcuno che
può finanziare il tuo progetto?
L’idea è quella di candidarla a finanziamento con la Fondazione Matera-Basilicata 2019 e APT Basilicata, in quanto Il progetto intende costituire un elenco di proposte di fruizione turistica presentate dai vari operatori del settore, in un’ottica di destagionalizzazione dei flussi e anche in vista di Matera 2019 - Capitale europea della Cultura. Un appuntamento importante cui dedicare la giusta attenzione . I servizi possono riguardare, ad esempio, la fruizione di itinerari slow nella natura incentrati su percorsi di conoscenza del patrimonio naturalistico, associato alle principali produzioni agroalimentari del territorio; la valorizzazione della tradizione enogastronomica locale, intesa anche come espressione dell’identità dei luoghi e delle comunità; la realizzazione di attività legate a saperi e mestieri della tradizione; performance artistiche incentrate sull’intreccio tra natura, enogastronomia e arte e, più in generale, tutte quelle attività esperienziali in grado di promuovere uno stile di vita sano all’insegna della natura, della cultura e della tradizione enogastronomica.