Stazione monitoraggio qualità dell'aria


#1

@senzo ha lanciato un progetto sulla stazione certificata dell’Aereonautica sul Meteo.

Io vorrei lanciare un’altra proposta. Vorrei trovare un gruppo di amici con cui costruire una stazione di rilevazione di PM10 e PM2.5 basta su open hardware Arduino.
A casa a Lecce ne ho una con pannellino fotovoltaico e che trasmette i dati su un server IoT .

E’ ovviamente un prototipo. Ma si può studiare in gruppo come creare una ingegnerizzazione, sempre a scopo ludico-didattico e che possa poi con il tempo rilasciare mole di dati che si possano confrontare con i dati ufficiali.

Creato il prototipo, creiamo un kit DIY da far realizzare a chiunque nel mondo.
Un sistema fatto in casa con tutorial, software, file per la stampa 3D della scatoletta etc
Creiamo una rete di centraline nel mondo e una mappa.
Ci sono già progetti del genere, ma uno lucano no :slight_smile:
Tra qualche giorno uscirà un mio tutorial e il codice sorgente dello sketch Arduino. Cosi ognuno può migliorarlo.


#2

Sono disponibile a dare il mio piccolo contributo perchè si realizzino e posizionino nel territorio del comune di Matera una serie di centraline che raccolgano ed indichino la qualità dell’aria che rerspiriamo. Se lo ritenete utile sarebbe cosa buona che anche la Legambiente, in ragione della sua esperienza, sia coinvolta.


#3

@pio se dovessimo iniziare, dove sarebbe il posto più congeniale?
La centralina si può fare sia nella versione WiFi che in tecnologia SigFox.
Nel primo caso si appoggerebbe ad un Wifi domestico di qualche anima pia. Nel secondo la si può mettere dovunque ma a quel punto vi vuole il pannellino fotovoltaico per renderla autonoma energeticamente.
Nel primo caso si metterebbe in un balcone e quindi userebbe sia wifi che elettricità.


#4

il mio prototipo in esercizio.

dobbiamo capire bene che rete usare. ricordiamoci che NON sarà mai attendibile come le centraline ufficiali.
ribadiamolo sempre.

potremmo poi coinvolgere le scuole insegnare loro come autocostruirsela in ottica di making e coding.


#5

Si potrebbe iniziare da piazza Mulino e poi a seguire lungo tutta la SS.7 che attraversa la Città.
Lungo via Lucana, via Annunziatella, via Nazionale almeno 4 stazioni; via Dante due stazioni, via La Martella una stazione, via LaMalfa una stazione, al Pino una stazione. Secondo me in area urbana sarebbero utili tra le dieci e le dodici stazioni per avere un monitoraggio confrontabile tra le zone.
Metterei anche due stazioni per il “bianco” fuori Città: una a San Salvatore e l’altra al tabellone al bosco del Comune nel Parco.
Ci vorrebbe una piccola centrale dove far convergere i dati e sistematizzarli in automatico per la diffusione oraria.
Mi piace molto e credo che Legambiente Matera possa dare un suo piccolo contributo nel posizionamento e controllo delle unità di monitoraggio.


#6

allora cerchiamo di capire.
Un centralina “decente” costa tra i 5 e i 10.000 euro.
So che se ne vende anche una “usata” in un comune del maceratese ma è un annuncio del 2013…

Mettere 10 centraline vuol dire avere un budget molto ma molto alto.
Che ne dite se intanto cerchiamo di fare pressione per riaccendere quella in Piazza Matteotti o di sostituirla?

se vogliamo invece mettere quella “casalinga” che vi ho proposta e ingegnerizzarla, allora dovremmo incontrarci con esperti (sempre tra amici) e capire come renderla affidabile nel tempo (caldo freddo acqua manutenzione etc) e fare un progetto di comunità.
ditemi voi.


#7

Su Amazon ho trovato questo https://www.amazon.it/rilevatore-particelle-precisione-digitale-condizionatore/dp/B078HTM3T9/ref=sr_1_13?ie=UTF8&qid=1522450462&sr=8-13&keywords=PM10 non so se sia quello che cercate.

In ogni caso dato che la cosa mi interessa vorrei partecipare, se il costo della centralina fosse sotto i 100 euro, offrendo di acquistarlo e installarlo sul balcone della mia casa vacanze (via Vena) dotato di corrente e connessione internet.

In generale penso che se il budget fosse intorno a quella cifra si possono facilmente trovare una decina di attività commerciali che possano fare lo stesso, nelle zone che ci interessa monitorare.


#8

se vogliamo invece mettere quella “casalinga” che vi ho proposta e ingegnerizzarla, allora dovremmo incontrarci con esperti (sempre tra amici) e capire come renderla affidabile nel tempo (caldo freddo acqua manutenzione etc) e fare un progetto di comunità.

a me - guarda un po’ - piace questo pezzo qua :slight_smile: gli “esperti” siete tu e @pio secondo me


#9

ok passiamo alle proposte.
raccogliamo 30 euro.
Mi impegno a costruire una piccola centralina wifi per pm10, umidità e temperatura.
voi comprate i pezzi che vi indico ed io vi assemblo e programmo tutto.
Facciamo una sperimentazione.
Se @pio hai il wifi a casa, la puoi mettere nel tuo balcone. userà la tua connessione per mandare i dati ogni 10 minuti in rete in modo che tutti possano leggerli ed elaborarli.
Fatemi sapere.


#10

5 euro ce li metto io.
Chi altro? :slight_smile:


#11

30 euro in tutto? Che problema c’è, li mette la Casa Vacanze Excellence. :wink: Ditemi che devo fare. P.s: abbiamo pure balcone e wifi con fibra ottica.


#12

allora facciamo cosi. ordino tutto io e l’assemblo

@ninocarella mandami tra 15gg in privato il SSID e Password del tuo Wifi cosi la porto già configurata.

ci incontriamo, vediamo come funziona e come interrogarla via Telegram :slight_smile: e raccogliamo le offerte. dove si arriva si arriva altrimenti ci avró perso”timp e sapon”


#13

ho ordinato da AliExpress tutto. vorranno 45gg


#14

ok fammi sapere come procedere


#15

Ciao a tutti.
intanto che arriva il materiale per la costruzione di una nuova centralina, ho portato la mia da Lecce presso la casa dei miei parenti a Matera. Zona Cimitero Vecchio

http://www.piersoft.it/wemos/

a questo link avete tutte le rilevazione da adesso in poi.


#16

Ecco a voi la Centralina per @ninocarella. Ho assemblato tutto in una scatoletta che avevo stampato in 3D ma si può usare un qualsiasi contenitore che sia areato… il sensore di temperatura è molto sensibile e questa centralina, a meno di modifiche e allontanare il sensore dal tutto, va messa in un balcone all’ombra e dove non si possa bagnare. Insomma non è stagna!
Ho creato la pagina web: http://www.piersoft.it/excellence/ con i grafici e la serie storica scaricabile.
Appena vengo a Matera la configuro con il Wifi di @ninocarella .
Se riterrete sia utile, la replicate come meglio credete. Tra qualche giorno uscirà un mio ebook fatto insieme a due amici svitati come me con tanti esempi su come si costruiscono e configurano a seconda dell’uso.
Questa costa intorno ai 40 euro per eccesso:

  1. sensore SDS011 su AliExpress a 17 euro
  2. Wemos D1 mini circa 7 euro
  3. DHT22 (sensore di Temperatura e Umidità abbastanza preciso) circa 4 euro
  4. Cavetteria varia : 5 euro a forfait
  5. Scatola 5 euro a forfait a meno di stampa in proprio.

Ricordo che è a scopo didattico e per fare un monitoraggio statistico. NON SONO DATI UFFICIALI :slight_smile:


#17

Stamattina passeggiata da “civic hacking” a Lecce con tutta la famiglia (inconsapevole della sperimentazione contemporanea :slight_smile: ).

  1. Centralina PM10 per la rilevazioni delle polveri sottili, umidità e temperatura, completa di scheda WiFi e GPS
  2. PowerBank USB e Centralina attaccata alla sedie a rotelle di Lorenzo e collegata in Wifi con il mio iPhone che fungeva da HotSpot
  3. I dati rilevati sono stati inviati alla piattaforma ThingSpeak e da li erano collegati realtime con una mappa opensource Umap. Cosi controllavo rilevazioni dei dati e spostamenti. Cadenza cerca 2 minuti.
  4. Lunga passeggiata per vie interne , parco e infine sosta ad un bar a ridosso di una strada molto trafficata.
  5. Costruzione con CartoDb dei dati rilevati in modo da vederli simulati nella variabile tempo.
  6. Soddisfazione :slight_smile:
    Guardatevi la mappa nel tempo :slight_smile:
    https://piersoft3.carto.com/…/52d53eb0-3008-42c1-9cd2…/embed
    Video: https://www.facebook.com/piersoft/videos/10211903813646286/
    Dati CSV: http://bit.do/passeggiatasmartlecce

#18

Comunque noi siamo andati avanti. Un prototipo a Matera sta funzionando presso la Casa Vacanze Excellence di @ninocarella

A breve faremo un post sull’argomento ma intanto trovate le rilevazioni in tempo reale qui http://www.piersoft.it/excellence/


#19

un articolo per riflettere sull’argomento:


#20

Amici, oggi è uscito un mio libro e-book per poter autocostruire una centralina. E’ gratuito. Se volete appronfondire lo trovate QUI