letteratura materana

Ritratto di felcol

TEMA: 

MADRE

Nell’aldilà, con la logica degli uomini, come
potrò chiamarti “ mamma “, tu che mi lasciasti
in questo mondo, tuo malgrado e con gran
pena, quand’ero appena undicenne?
Quando compii l’età tua , vent’anni fa circa,
avrei potuto al più chiamarti “ sorella “.
Ed ora, poco più che settantenne, potrei solo
chiamarti “ figlia “.
Ma forse il buon Dio, solo Lui sa come sarà
possibile, Egli che ha una logica che per noi è
solo mistero.
Non è fors’Egli Figlio e. ad un tempo, Padre
orgoglioso di Maria Vergine e Madre?
Noi lo crediamo, anche se non capiamo!

Undefined