La Musica, i Luoghi, le Stagioni

Ritratto di Grazia Racioppa

TEMA: 

Tempo fa ho realizzato  con il mio gruppo (musica vocale) un progetto che si intitolava "Mater Materiae - La Musica, i Luoghi, le Stagioni". Purtroppo per varie vicissitudini il progetto è stato accantonato, ma mi piacerebbe riprendesse vita, in qualche modo... lancio l'idea: noi siamo disponibili a riprenderlo e a collaborare con il "creativi" materani!

Segue una breve presentazione illustrativa.

Sin dall’antichità si è celebrato lo stretto rapporto con la natura e il ritmo ciclico delle stagioni: pensiamo ai Misteri Eleusini dell’antica Grecia, oppure ai Saturnalia di memoria romana… riti pagani, ma che rappresentavano comunque l’alternarsi tra il riposo e il risveglio perenne della vita delle campagne. 

Il concetto di “legame con la terra”, di dipendenza dal ciclo vitale naturale, è molto vicino alla nostra tradizione, legata a doppio filo alle radici contadine che ci caratterizzano: da qui nacque quindi l’idea di realizzare una serie di manifestazioni, ovviamente a carattere musicale (vocale, organistico, strumentale), che coniugassero questi eventi ciclici alla suggestività dei luoghi della nostra città.

IL TITOLO Mater Materiae, la madre della materia, della roccia, è un gioco di parole, che coniuga alcune delle etimologie possibili legate all’origine del nome di Matera: Mater, Mata (cumulo di rocce), fanno subito pensare alla conformazione del nostro territorio, così come Meteora (cielo stellato), Ma-tara (luogo delle acque) alla suggestione e alla oculata ingegneria dell’abitato antico.

GLI APPUNTAMENTI - La scelta effettuata fa riferimento alle date universalmente riconosciute come i giorni dei solstizi e degli equinozi stagionali, ovvero i giorni che, nei calendari, ci indicano l’inizio della nuova stagione.  Per distinguere i vari momenti, ogni evento ha un titolo proprio.

Eariné = Festa primaverile – 21 marzo

Theriné = Festa estiva – 21 giugno

Oporiné = Festa autunnale – 21 settembre

Kheimeriné = Festa invernale – 21 dicembre

Be', ecco qui, io l'ho proposto: a voi la parola!

Undefined